Pordenone, sposa in choc anafilattico durante il pranzo di nozze

(Websource/archivio)

Doveva essere, e fino a quel momento lo era stato, il giorno più bello della sua vita. Ha rischiato di diventare il giorno più brutto per lei e per tutta la famiglia che si era riunita a festeggiare il suo matrimonio. Una giovane di Sacile (Pordenone) si era sposata da poche ore poi insieme al neomarito e a tutti gli invitati si era recata in un ristorante della zona per il consueto banchetto di nozze. In base alle prime ricostruzioni pare che gli invitati fossero stati accolti come spesso accade con l’aperitivo di benvenuto. Poi si era iniziato con il pranzo vero e proprio e tutto andava per il meglio.

Improvvisamente però il dramma. La sposina inizia a sentirsi male e va in choc anafilattico probabilmente a causa di un’allergia al pesce. La situazione sembrava sotto controllo, ma poi è peggiorata all’improvviso con la lingua della donna che ha iniziato a gonfiarsi in maniera preoccupante rendendo difficoltosa la respirazione. A quel punto è stata chiamata l’ambulanza del 118 e la paziente è stata ricoverata  con prognosi di shock anafilattico. La donna stava rischiando seriamente il soffocamento, ma dopo essere stata stabilizzata dai medici la situazione è andata via via migliorando. Quel che è certo è che di essere allergica al pesce la sposina non lo sapesse dato che l’intero pranzo di nozze era stato fatto proprio a base di pesce.

F.B.