Schianto mortale contro un muro: il “giallo” delle cause

(Websource / archivio)

Un drammatico incidente si è verificato stamani intorno alle 6.45 a Farra d’Isonzo (Gorizia) sullo stradone della Mainizza, nei pressi della locale ex caserma. Un 47enne di Gradisca d’Isonzo si è schiantato contro un muro al rientro dal lavoro ed è morto sul colpo a seguito delle gravi ferite riportate. Alfonso Nacchia  – questo il nome della vittima –  si trovava da solo alla guida di una Volkswagen Golf quando ha perso il controllo del mezzo. La Golf che si è schiantata contro il muro di una casa. Le cause del violentissimo impatto contro il muro di una casa sono ora corso di accertamento da parte dei carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Gradisca d’Isonzo, giunti sul luogo dell’incidente per i rilievi e la viabilità. Potrebbe essersi trattato anche un colpo di sonno, ma al momento questa resta solo un’ipotesi.

Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco e l’equipe medica del 118 con un’ambulanza e l’elicottero decollato dalla Centrale operativa di Udine, ma purtroppo ogni tentativo di soccorso è stato inutile: per l’uomo, che stava tornando a casa dopo aver terminato il suo turno di lavoro di notte, non c’era più nulla da fare. L’auto è stata posta sotto sequestro e la salma è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS