Sposa la donna dei sogni, poi scopre che è sua sorella

(Websource/archivio)

“Ho 39 anni e mi sono sposato quando ne avevo 35. Ho incontrato la donna della mia vita e abbiamo avuto un figlio meraviglioso”. Inizia così la lettera confessione di un uomo inglese. Sembra la realizzazione di un sogno, la creazione di una famiglia perfetta. Invece è solo l’inizio di un incubo. L’uomo infatti, che era stato adottato da bimbo e lo aveva sempre saputo, ha scoperto quando ormai era troppo tardi che quella sua donna dei sogni era in realtà la sua sorella biologica.

“Sembrava che avessimo trovato qualcuno a cui appartenere e abbiamo pensato di indagare sulle nostre nascite per poi scoprire che avevamo la stessa madre. Si è trattato di uno choc, lei mi ha detto che si sentiva ‘sporca dentro’ e mi ha lasciato portando con sé nostro figlio” spiega l’uomo disperato che vorrebbe indietro il suo sogno, la sua famiglia.

I due si erano conosciuti sul posto di lavoro. Era stato il classico colpo do fulmine. Un’intesa perfetta, la sensazione di aver trovato l’anima gemella. E poi quell’attrazione fisica incontrollabile contro la quale non avevano potuto far nulla se non cedervi. Poi la scoperta che quella ragazza, di 5 anni più giovani, era stata anche lei adottata. La ricerca delle origini e la drammatica scoperta.

F.B.