Le ragazze si tolgono tutto e giocano nel fango per combattere il caldo

Websource/Mirror.co.uk

Quale modo migliore di celebrare tolleranza e diversità di un festival di musica in cui tutti sono ammessi e possono dare libero sfogo alla frustrazione dovuta alla recente ondata di repressione imposta dal neo partito di governo in Polonia? Il Woodstock Festival Poland ha proprio questo scopo ed è per questo che migliaia di giovani provenienti da tutta la Polonia e dal resto d’Europa si sono uniti a Kostrzyn nad Odra, cittadina polacca al confine con la Germania, per divertirsi ed esprimere la loro solidarietà per chi, da qualche periodo a questa parte, viene considerato il nemico.

Emblema dello spirito del festival sono le immagini che mostrano un gruppo di giovani che, per combattere la recente ondata di caldo asfissiante che si è abbattuta sull’Europa, si è messa a giocare e fare il bagno in una pozza d’acqua melmosa. Tra donne, uomini e bambini che si schizzano addosso il fango, si vedono anche coppie che si concedono un momento intimo in mezzo all’acqua stagnante e molte ragazze che si tolgono i reggiseni e cominciano a giocare a wrestling nel fango.

Il caldo, dunque, è stata la molla per divertirsi e mettere in pratica quella lezione di libertà e tolleranza che gli organizzatori del festival volevano promuovere. Le immagini dell’evento sono il migliore spot per coloro che promuovono integrazione e tolleranza: al festival, infatti, sono stati apertamente invitati i migranti che tante contestazioni hanno causato sia in Polonia che in Germania.

Proprio per questo il governo tedesco considerava l’evento ad alto rischio ed aveva proposto alla Polonia l’invio di truppe di supporto. Ma gli organizzatori, come ulteriore segno di tolleranza, hanno rifiutato la militarizzazione dell’evento.

F.S.