Daniele come Niccolò: ancora un brutale pestaggio in discoteca

Daniele Bariletti (foto dal web)

Daniele Bariletti, 24enne veneziano di Pianiga, ė ricoverato all’ospedale di Mestre in coma farmacologico. Immediato è scattato il paragone con Niccolò Ciatti, vittima di un brutale pestaggio che gli è costato la vita a Lloret de Mar. La notte di Ferragosto si trovava nella discoteca “Vanilla Club” di Jesolo, quando il giovane è stato preso a pugni e ora i suoi genitori Lucia e Maurizio scrivono a un giornale. Disperate le loro parole: “I pugni che hanno sfondato la fronte di nostro figlio Daniele sono stati sferrati per uccidere. Ci appelliamo alle forze dell’ordine, sia per individuare l’aggressore ma anche per il tipo di indagine. Si tratta di tentato omicidio”.

Proseguono la mamma e il papà del giovane Daniele Bariletti: “Nei giorni scorsi, seguivamo indignati quanto successo in Spagna, speranzosi che un fatto del genere non potesse accadere ma purtroppo non è stato così. Possibile che un ‘club’ e soprattutto la vigilanza non riesca a gestire tali situazioni? Non possiamo accettare che un locale di divertimento diventi un luogo di violenza”. Sotto accusa finiscono dunque la discoteca e il personale preposto alla sicurezza interna. Da quanto si apprende, l’aggressore di Daniele Bariletti è in fuga e non è stato identificato. Il 24enne è stato accompagnato in ospedale da alcuni amici che si trovavano con lui, ma le sue condizioni sono apparse subito molto serie.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM