Resta vittima di un grave incidente, il primario è fuori pericolo

Tito Sala (foto dal web)

Rimasto vittima di un grave incidente mentre era in vacanza in Croazia, se l’è vista davvero brutta il medico mestrino Tito Sala, primario di Otorinolaringoiatria all’ospedale di Piove di Sacco. La sua gamba è stata praticamente squarciata a metà dall’elica di un catamarano ed è stato sottoposto a un lungo intervento chirurgico per ricucirla. Oggi racconta al ‘Gazzettino’: “Avrebbe potuto andare molto ma molto peggio. Ho avuto un notevole abbassamento di pressione ma fortunatamente non ho mai perso coscienza. Se non mi fossi tirato su e non mi fossi tenuto unita la gamba, non ci sarebbe stato nulla da fare”.

Il noto primario stava facendo una gita con un catamarano al largo dell’isola di Hvrar quando è avvenuto il drammatico incidente, che sembra sia stato provocato da una manovra errata. Il dottore era in piedi sulla scaletta dopo aver fatto il bagno, pronto a risalire sul catamarano, che è stato inavvertitamente azionato da chi lo conduceve. Su Facebook la moglie aveva raccontato sconvolta: “Non scorderò mai il mare pieno di sangue e lui che chiedeva di stringere più forte possibile la gamba, sapendo che da una parte non moriva dissanguato, dall’altro aveva paura della cancrena. Dopo sette ore di intervento sono riusciti a riattaccare la gamba”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM