Investito dal padre a 18 mesi: la tragica agonia, poi muore

(websource/archivio)

Non c’è stato nulla da fare per il bambino di 18 mesi investito per errore dal padre in un paesino sulle prime colline intorno a Modena nei pressi di Levizzano di Castelvetro, in località Puianello. Il piccolo è morto ieri mattina al Policlinico, dove era stato operato nel tentativo di ridurre l’emorragia. Da lunedì si trovava in terapia intensiva. Stando a quanto raccontato dai genitori e dai parenti del piccolino, il papà avrebbe investito con la sua auto nel cortile di casa il figlio. L’uomo ha raccontato che stava eseguendo le manovre di parcheggio della sua Renault Scenic e non si è accorto di quello che stava per accadere. La famiglia è distrutta e sul fatto che sia stato un incidente non dovrebbero esserci molti dubbi. In ogni caso, continuano le indagini degli inquirenti.

Grande il cordoglio per il decesso manifestato dai medici, personale infermieristico e tutti gli operatori dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena. La Renault del padre è stata posta sotto sequestro, per verificare la presenza di segni legati alla tragedia. Scongiurato invece l’intervento dei carabinieri dei Ris: trattandosi di una fatalità, non saranno necessari ulteriori accertamenti sul mezzo, oltre a quelli già prefissati nelle scorse ore. La salma del piccolo resta a disposizione dell’autorità giudiziaria: non è escluso che venga disposta l’autopsia.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM