Marsiglia: auto contro fermate del bus, ancora sangue

Il fermo dell’uomo al Vieux Port (foto Instagram)

Ancora sangue e ancora paura nel cuore della vecchia Europa: stamattina a Marsiglia un’auto si è lanciata a tutta velocità contro due fermate dell’autobus. Il tragico fatto è avvenuto nel quartiere della Croix Rouge, una zona periferica. Il bilancio della polizia della città più popolosa del sud della Francia parla di un pedone falciato e ucciso. Nel frattempo, il conducente del mezzo è stato fermato. Si trovava nella zona del Vieux Port. Su Twitter le forze dell’ordine hanno chiesto alla popolazione di evitare l’area, che peraltro è da sempre centro storico, culturale, economico della città e di recente anche attrazione turistica.

Non si conosce il movente del folle gesto. La stampa locale ha reso noto che il fermato sarebbe un 35enne con precedenti specifici, ma non sarebbe un radicalizzato. La sua vittima è una donna di 42 anni. Da quanto si apprende, un’altra donna di 29 anni sarebbe rimasta ferita in modo grave. Quanto accaduto a Marsiglia contribuisce ad aumentare il clima di paura e tensione dopo l’attentato a Barcellona, dove un terrorista a bordo di un cabinato ha fatto decine tra vittime e feriti. Quello è stato il primo di una serie di attacchi consumatisi in poche ore. Nella notte tra giovedì e venerdì, infatti, un altro attentato è stato sventato in Catalogna. Poi ieri si è consumato un altro attentato in Finlandia. Infine, a Surgut, in Siberia, è entrato in azione un assalitore armato di coltello, che è poi stato colpito a morte dalla polizia.

GM