Ruba il parcheggio a un disabile: vergognosa reazione alla multa

(Websource / archivio)

Quella multa non gli è andata proprio giù. Così il parcheggiatore “selvaggio”, dopo aver lasciato la macchina in un posto riservato ai disabili, ha pure affisso un cartello pieno di insulti nei confronti di chi nella vita ha avuto ben altra “sfortuna”. “A te handiccappato – vi si legge – che ieri hai chiamato i vigili per non fare due metri in più vorrei dirti questo: a me 60 euro non cambiano nulla ma tu rimani sempre un povero handiccappato … sono contento che ti sia capitata questa disgrazia!”. Il testo dell’agghiacciante messaggio è stato fotografato e poi diffuso sui social da un passante, tale Claudio Sala, che lo ha notato nel parcheggio sotterraneo di un centro commerciale di Carugate, nel Milanese. Va da sé che l’autore non ha avuto il coraggio di firmarsi.

“Volevo condividere questa perla di civiltà trovata oggi al parcheggio sotterraneo del Carosello di Carugate…” ha scritto l’altro ieri su Facebook l’autore dello scatto, il cui post ha subito registrato moltissime condivisioni e suscitato l’indignazione di un gran numero di commentatori sul web, che non hanno mancato di notare gli errori ortografici del messaggio e si sono augurati che l’autore venga individuato. Sala spiega di aver inviato la stessa segnalazione al centro commerciale e di essere stato contattato dal servizio di vigilanza dello stesso: il cartello – stando a quanto gli è stato comunicato – è stato rimosso e sono ora al vaglio le registrazioni delle telecamere.

Un “vizietto” diffuso
“Ci dissociamo da questo gesto, non è mai accaduto nulla di simile prima d’ora nel nostro centro commerciale, ne siamo scioccati. E’ un atto vergognoso”, commentano intanto dalla direzione del Carosello. Peraltro, visto che il fatto è successo nel sabato della settimana di Ferragosto, “di certo non c’era mancanza di parcheggi, visto che molti dei nostri clienti sono in vacanza. Non era quindi difficile trovare un altro parcheggio, che non fosse destinato ai disabili”.

Certo è che il parcheggiatore in questione è in buona compagnia: a Milano nei primi sei mesi dell’anno, secondo i dati diffusi dal Comune alla fine dello scorso mese, sono state in tutto 71.819 le multe per le “soste odiose” ovvero sul marciapiede, in seconda fila, davanti a dei passi carrai o nei posti dei disabili. “Se calcoliamo che gli spazi per invalidi a Milano sono in totale 4.661, vuol dire che – aveva osservato l’assessore alla Sicurezza Carmela Rozza commentando i dati – più della metà di questi (62,8%) almeno una volta in sei mesi è stato occupato da chi non ne aveva diritto, creando problemi a chi ha seri problemi di mobilità”. In questo caso, però, il maldestro guidatore ha superato ogni limite: oltre ad avere torto marcio, si è pure permesso di offendere e insultare il disabile cui aveva rubato il parcheggio.

EDS