Imprenditore di successo muore in casa: “E’ stato punto”

Incredibile morte per l’imprenditore di successo Pino Bellia. L’uomo, 61 anni, è stato punto da un insetto nella sua casa di Montesilvano, in Abruzzo, dove risiedeva da tempo con la seconda moglie Natalia. La puntura probabilmente di un calabrone o di un’ape, l’ha dapprima tramortito e poi non gli ha lasciato definitivamente scampo. Lo shock anafilattico è stato immediato e, nonostante i soccorsi, non c’è stato nulla da fare. E’ morto dopo pochi minuti. Bellia era a capo della Ecogomma, azienda che si occupa di smaltimento rifiuti, ma in passato ha anche avuto incarichi istituzionali come consulente dell’allora sindaco Nicola Cucullo, e suo cugino Walter è stato presidente della squadra di calcio a Chieti. La notizia si è diffusa rapidamente anche a Pescara e Montesilvano, dove l’uomo aveva tantissimi amici e si prevede un gran numero di persone ai funerali che si terranno mercoledì 23 agosto alle ore 10 presso la chiesa del Santissimo Crocifisso a Chieti scalo. Bellia lascia i figli Amanda, Guendalina, Nazarena, Anna Maria, Valerio, Angelo e Stella, oltre alla mamma, i fratelli, le sorelle, i generi, cinque nipoti e due pronipoti.

M.O.

TUTTE LE NEWS DI OGGI