Nuda per le vie di Lanciano: la verità su quanto accaduto – VIDEO

(ritaglio video)

Oltre due milioni di visualizzazioni, migliaia di like e commenti, quasi ventimila condivisioni: questi i numeri del video pubblicato su una pagina Facebook, ‘Siamo i ragazzi di oggi’, che mostra una ragazza seminuda passeggiare per le vie di Lanciano, cittadina del chietino, non curante dei passanti e di un uomo che continua a filmarla col cellulare, minacciandola di chiamare le forze dell’ordine.

Il filmato ha riportato alla mentre quanto accaduto a Bologna, dove una ragazza ha fatto una lunga passeggiata completamente nuda. La giovane non se l’è cavata con la sola ribalta social: è stata fermata ed identificata dalla polizia ferroviaria. Si trattava di una ragazza originaria della Valle d’Aosta che era in vacanza a Bologna per trovare alcuni amici. Quando le è stato chiesto perché girasse senza vestiti in centro città ha risposto: “Volevo vincere la paura che provavo quando mi sentivo osservata”.

La bravata le costerà cara secondo la legge 726 del codice penale ‘Atti contrari alla pubblica decenza’ per un simile reato è prevista una sanzione monetaria che va dai 5 mila ai 10 mila euro. Ma torniamo al caso di Lanciano: il video è una bufala, o meglio è stato caricato su Facebook lo scorso 18 agosto ma era stato già pubblicato su YouTube nel 2015. La giovane che si mette in mostra è un’attrice hard, Serena Rinaldi, che all’epoca spiegò chiaramente il senso del suo gesto. La sexy star,  nota alle cronache rosa abruzzesi per la presunta scappatella con Simone Coccia Colaiuta, l’ex spogliarellista fidanzato della senatrice del Pd Stefania Pezzopane, aveva voluto con il suo gesto manifestare la propria indignazione contro il governo, all’epoca guidato dal segretario Pd Matteo Renzi.

Nuda per le vie di Lanciano

GM