Al Bano ammette: “Con Loredana abbiamo passato un periodo di crisi”

(Instagram)

Al Bano, 74 anni, e Loredana Lecciso, 44, sono ormai una coppia consolidata, con 17 anni di rapporto e due figli alle spalle, Jasmine e Al Bano Junior, tant’è che – nonostante i problemi di salute del cantante – nelle scorse settimane si era parlato addirittura di matrimonio. Ma non è stato sempre tutto rose e fiori, come Al Bano ha spiegato in un’intervista al quotidiano ‘Il Giornale’: “La crisi? Ha fatto delle cose che hanno sviato il nostro rapporto. Forse la sovraesposizione, forse altri casini. Io, che la so più lunga, le ho subito detto: Fai quel che ti pare ma non contare su di me. Oggi è tutto rientrato. E oggi è anche la mamma di due miei figli”.

Al Bano non spiega esattamente cosa sia accaduto, ma in ogni caso contesta le critiche a Loredana Lecciso, spesso oggetto di gossip: “Io con una stupida non mi sarei mai messo eh!”. Nessuna spiegazione, dunque, da parte del cantante, che invece insiste su un punto: “Loredana Lecciso ha riempito un vuoto gigantesco nella mia vita”. Quella crisi passeggera fa ormai parte del passato e Al Bano parla del presente da innamorato: “Intanto chiariamo una cosa: la signora Loredana non ha usurpato nulla, come sento ancora dire. Ha riempito un vuoto gigantesco che si era creato nella mia vita. È arrivata in un momento nel quale intorno a me, a casa mia e nelle zone che avevo frequentato per decenni, sentivo soltanto l’eco delle cose passate”.

Quando Al Bano parla di cose passate la mente non può non andare a Romina Power, alla loro storia d’amore e al loro sodalizio artistico: “Con Romina abbiamo iniziato ufficialmente a cantare insieme nel 1981. Da quell’anno fino al 1993. Ci sono stati successi enormi, sia in Italia che in Europa o in Sudamerica. Poi tra noi tutto è finito anche dal punto di vista personale. Non avrei voluto che succedesse tutto quello che è accaduto, alcune ferite sono inguaribili ma ormai va bene così. Lei è la mamma dei miei figli e quando c’è bisogno ci sentiamo”. Poi però sottolinea un aspetto: “Ma le prime volte che sono tornato a Cellino da solo nella casa dove avevamo abitato per così tanti anni mi sembrava di essere in un cimitero, non nel posto più importante della mia vita. Era deserto, e per me, per un uomo come me attaccato alla propria terra e alle proprie tradizioni, è stata una sofferenza enorme. Poi Romina ed io abbiamo iniziato a litigare tramite avvocati ma anche quella fase è per fortuna conclusa”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM