Rimane paralizzata e il marito la molla: ecco come ha trovato il vero amore

(Websource / Daily Mail)

A 37 anni è rimasta vittima di un terribile incidente che ha compromesso irreversibilmente la sua colonna vertebrale, costringendola alla paralisi e impedendole di poter mai riacquistare l’uso delle gambe. Poi, cinque giorni dopo la terribile diagnosi, è arrivato lo “schiaffo” del marito, che ha deciso di lasciarla coi suoi quattro figli. Con buona pace della promessa di restarle accanto in salute e in malattia… L’amore della sua vita, tale Richard, trasformatosi in una delle delusioni più cocenti che abbia mai subìto. Riona Kelly però non si è mai persa d’animo. Ed è anche per questo, forse, che la sua storia triste si è ora arricchita di un lieto fine.

Riona, che prima dell’incidente aveva una vita attiva e si sentiva amatissima dall’uomo che a sua volta amava, ha subito deciso di non disperare, tenendo fede a quella frase che campeggia sul suo profilo Instagram: “Never give up”, “Mai arrendersi”. E nel giro di poco tempo ha ritrovato l’amore – stavolta quello vero – con Keith Mason, ex rugbista e oggi personal trainer che l’ha aiutata nella riabilitazione.

“Cinque giorni dopo il mio incidente – racconta lei stessa – , ero in ospedale quando mio marito mi ha dato sei mesi di tempo. Mi sentivo distrutta, poi ho pensato che dovevo essere forte per i miei bambini, per me stessa così passo dopo passo mi sono sentita sempre meglio”. Non è stato affatto semplice: “La prima volta che sono uscita su una sedia a rotelle pensavo che tutti mi guardassero in malo modo e mi odiavo, non volevo più vivere”, ricorda. Se è andata avanti è anche grazie al supporto degli altri pazienti del reparto, che l’hanno incoraggiata a tenere duro.

L’amore con Keith, invece, è nato per caso. Riona cercava su Facebook un personal trainer e lui si è fatto avanti. “Su Facebook ho scritto un post in cui riferivo di cercare un personal trainer, così ho conosciuto Keith – continua Riona – . Dopo la riabilitazione, ci siamo continuati a sentire e ci siamo resi conto che qualcosa era scattato. Stiamo insieme da 11 mesi, i bambini lo amano e io sento di vivere la vita che merito”. “Guardandomi indietro – conclude – , mi rendo conto di aver vissuto in maniera miserabile il mio matrimonio e adesso abbiamo costruito una vita insieme bella e con grandi responsabilità”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS