Bimba si cala dal balcone con le lenzuola, poi la tragedia

(Websource/archivio)

Incredibile quanto accaduto in una frazione di Ottaviano, comune della zona vesuviana in provincia di Napoli. In un’abitazione di via Manzoni è accaduto un dramma che solo per puro caso non si è trasformato in tragedia. Una bambina di 11 anni era stata lasciata sola ad accudire il cuginetto di 1 anno che abita al secondo piano della stessa palazzina. Ad un certo punto la bimba è salita un attimo a casa sua per prendere un giocattolo ma è poi rimasta chiusa fuori da casa della zia dato che la porta si era chiusa. A quel punto presa dal panico che al cuginetto solo in casa potesse accadere qualcosa l’11enne prende una decisione a dir poco avventata.

Torna a casa sua, annoda alcune lenzuola e si cala dal balcone nel tentativo di atterrare in quello del cuginetto. Le sue mani però non reggono la presa e la bimba precipita già dal terzo piano. Per un miracolo il suo volo viene attutito dai fili per stendere dei balconi sottostanti e quelli del primo piano di fatto le salvano la vita. L’11enne rimbalza sui fili e finisce comunque a terra ma con molta meno violenza rispetto a quello che sarebbe potuto accadere. I presenti temono il peggio, arriva l’ambulanza che la porta d’urgenza in ospedale. Poi si apprende la bella notizia. La bambina se l’è cavata con una frattura della gamba sinistra e una forte contusione alla stessa spalla. Per lei i medici hanno fatto una prognosi di 30 giorni. Sul posto sono giunti i Carabinieri che, insieme al pubblico ministero di turno, stanno vagliando la posizione dei genitori e degli zii dell’11enne che lasciando soli i due bambini hanno commesso quanto meno una gravissime negligenza.

F.B.