Pesaro, si appartano in spiaggia: minuti di paura per due giovani

(websource/archivio)

Una coppia di Pesaro aveva deciso di cercare un po’ di intimità sulla spiaggia del Sacro Cuore, ma si sarebbero ritrovati in un incubo. In base alla loro versione dei fatti la coppia sarebbe stata circondata e rapinata da tre uomini di colore, quando erano circa le cinque del mattino. I due si sono spaventati, anche dopo quanto accaduto a Rimini qualche sera fa, così avrebbero abbandonato sul posto soldi e cellulari. Inoltre, avrebbero supplicato coloro che tentavano di aggredirli, infine sarebbero riusciti a fuggire senza riportare conseguenze. In un secondo momento, sono giunti in viale Trieste e hanno allertato i militari dell’Arma dei Carabinieri. Questi si sarebbero recati in spiaggia senza trovare né i tre rapinatori, né il presunto bottino.

Nelle scorse ore, sono emersi nuovi particolari sullo stupro di gruppo su una spiaggia di Rimini: innanzitutto è stato confermato che il branco era composto da quattro migranti maghrebini. La polizia ha elaborato gli identikit che sono stati diffusi a tutte le volanti d’Italia. Inoltre ha parlato la giovane vittima dello stupro che insieme al fidanzato ha descritto l’incubo vissuto: “Vi prego, aiutateci a tornare a casa. Vogliamo solo tornare in Polonia, e metterci alle spalle prima possibile questo incubo. Anche se sarà impossibile dimenticare quello che ci è successo…”. Un nuovo episodio di violenza sessuale è stato denunciato nelle scorse ore a Jesolo.

GM