Si schianta in sella allo scooter: “Era un ragazzo eccezionale”

Gabriele Maltinti (Facebook)

Gabriele Maltinti, 17 anni, pisano, un tifoso nerazzurro, con la passione per il calcio anche agonistico, è morto tragicamente. L’incidente stradale si è verificato ieri pomeriggio in via delle Rene, a Coltano, all’altezza di via del Viadotto. Il ragazzo era solo in sella al suo scooter, secondo quanto appurato, non ci sono altri mezzi coinvolti e anche i primi due automobilisti giunti sul posto erano lì di passaggio e non hanno assistito alla scena. Il ragazzo è arrivato a Cisanello già in coma, con un trauma cranico, nonostante avesse il casco, e uno toracico. Poco dopo è sopraggiunto il decesso. Il ragazzo lascia nel dolore mamma Simona, che lavora come assistente amministrativo alle Fibonacci, il papà Roberto, finanziere, e la sorella Giulia.

Un suo ex dirigente ricorda così Gabriele Maltinti: “Un giovane eccezionale, nessuna parola di circostanza, ma la verità”. Lo definisce “un ragazzo serio, con una famiglia seria alle spalle, indipendentemente dal calcio”. La vicepreside della scuola frequentata dal ragazzo lo descrive in questo modo: “Bravo, con un profilo scolastico ineccepibile. Aveva scelto l’indirizzo Amministrazione finanza e marketing. E con l’alternanza scuola lavoro era stato destinato a fare un’esperienza in una banca, a dimostrazione del suo impegno”. Intanto, dopo la sua morte, grande è stato il tam tam tra amici e conoscenti su Facebook e Whatsapp, con tanti che hanno voluto dedicare parole di cordoglio in ricordo di Gabriele Maltinti.

 

GM