Max Biaggi: un grave lutto colpisce il pilota romano – FOTO

(foto da Twitter)

Raffaella Zanotti, 41 anni, e Luciano Bertagna, 45, quest’ultimo con un passato da meccanico Ducati, entrambi bresciani, sono morti sulla Presanella, a 3.200 metri di altezza. Erano partiti dal rifugio Denza, a 2.298 metri di altitudine. Nell’incidente di montagna sono rimaste coinvolte altre sette persone, che hanno riportato tutte contusioni varie. Sul luogo dell’incidente è intervenuto il Soccorso alpino del Trentino con 15 uomini, tre medici e tre elicotteri, e altri mezzi vari. L’eco della notizia è rimbalzato dai media locali a quelli nazionali: Luciano Bertagna, infatti, è stato in passato il meccanico personale di Max Biaggi.

Il campione romano di motociclismo, peraltro di recente coinvolto in un gravissimo incidente, ha voluto omaggiare il meccanico scomparso, che peraltro gestiva un locale ed era molto noto nella zona. “Vengo a sapere che una grande persona che ha fatto parte del mio Team Yamaha motogp non c’è più. Sono vicino alla mamma. RIP Luciano”, sono state le parole di Max Biaggi, affidate a Twitter. I due furono protagonisti qualche anno fa di un siparietto molto simpatico: infatti, Luciano Bertagna scommise che avrebbe percorso un chilometro in meno di quattro minuti, cosa non ritenuta credibile da Max Biaggi, che però perse la scommessa e dovette consegnare al suo meccanico un assegno da cinquecento euro.

Sui social quelle di Max Biaggi non sono le uniche parole che ricordano Luciano Bertagna: “Era considerato un mito, per la mole di aneddoti che poteva raccontare: era amico di Max Biaggi e Loris Capirossi. Aveva iniziato a lavorare come operaio in una fabbrica metalmeccanica. Poi la passione per le due ruote l’aveva portato nel giro che conta ed era diventato meccanico appunto dei due campioni di motociclette”.

GM