Ostia: trovati scarafaggi ed escrementi di topo nella merce venduta

(Websource/Archivio)

Cocktail e granite servite a prezzo stracciato stavano spopolando sulle spiagge di Ostia, dove dei venditori abusivi al passo col tempo si erano aggiornati e al fianco del solito cocco avevano proposto una serie di prodotti dal maggior richiamo commerciale. I bagnanti hanno accettato la novità con un certo interesse salvo scoprire poi che accanto al whisky e agli sciroppi c’erano anche insetti, blatte ed escrementi di topo.

La disgustosa scoperta è stata effettuata dagli agenti della municipale del gruppo X che negli scorsi giorni hanno posto in stato di fermo decine di venditori ambulanti e sequestrato la loro merce. Gli agenti della municipale hanno effettuato i fermi nel corso di un’operazione in borghese tesa ad eliminare il commercio senza autorizzazione nelle spiagge di Ostia. Una volta individuati e portati in centrale i venditori abusivi hanno sequestrato la loro merce e sanzionato i colpevoli. Proprio durante il controllo sono emerse le pessime condizioni igienico-sanitarie con le quali venivano conservati i prodotti: i banchi frigo degli ambulanti erano pieni di insetti e scarafaggi attirati dai rimasugli di cibo, a questi si aggiungevano anche gli escrementi di topo.

Tra i prodotti guasti sono stati sequestrati 150 bottiglie di sciroppo per granite e oltre 500 chili di pannocchie deteriorate. A questi si aggiungono bottiglie di whisky utilizzate per fare cocktail e shot sotto l’ombrellone, una novità anche per gli agenti che ai media locali hanno dichiarato: “Una nuova tendenza non ci era ancora capitato di sequestrare bottiglie di superalcolici”. Secondo quanto riportato dalle fonti locali, la municipale adesso è occupata nella ricostruzione della filiera che si nasconde dietro al racket dei venditori abusivi. A quanto pare tutto partirebbe da alcuni punti vendita gestiti da cittadini del sud-est asiatico che si trovano sul litorale di Ostia a ridosso delle spiagge. L’indagine potrebbe portare allo smantellamento dell’organizzazione che sta dietro ai venditori abusivi, nel frattempo le spiagge di Ostia saranno monitorate per tutto il mese di settembre.

(Websource/Archivio)

F.S.