Roma, centauro aggredisce vigile e gli spezza un braccio

(Websource/Archivio)

Non riusciva ad aspettare che i vigili ultimassero il loro lavoro, così dopo averli esortati a sbrigarsi si è innervosito ed ha spezzato il braccio ad un agente e si è dato alla fuga. Questo quanto capitato a Roma la scorsa notte, nel rione Prati, a piazza Cavour, durante i rilievi per un incidente causato da un senso unico alternato provvisorio.

Protagonista dell’aggressione all’agente un centauro coinvolto nell’incidente, il quale, dopo essersi scagliato contro il vigile, è scappato a bordo della sua moto inseguito dagli agenti del gruppo Parti e del Gssu. La polizia municipale ha inoltre chiesto l’ausilio di altre pattugli per far si di tagliare le vie di fuga all’iracondo centauro che, alla fine, è stato fermato ed arrestato. Nel frattempo il vigile che ha subito l’aggressione è stato portato in ambulanza all’ospedale Santo Spirito dove gli sono stati dati venti giorni di prognosi.

L’accaduto è stato commentato questa mattina dal sindaco di Roma Virginia Raggi, il primo cittadino si è detto disgustato per quanto accaduto: “Quanto è successo questa notte ad un nostro agente della Polizia Locale è intollerabile. Una inaudita violenza che ha colpito in pieno centro chi compie quotidianamente il proprio servizio a favore della comunità”. La Raggi ha inoltre aggiunto la propria solidarietà per il vigile aggredito e per tutte le forze dell’ordine impegnate a gestire la capitale: “A nome di tutta la città voglio non solo esprimere la totale e sincera solidarietà al vigile e a tutto il corpo della Polizia Locale di Roma Capitale ma voglio assicurare che saremo sempre al fianco di chi con diligenza e caparbietà lavora per rispetto delle norme e della legalità”.

F.S.