Treno bloccato in stazione, gruppo di nordafricani perde la testa

Mondolfo
La stazione di Mondolfo (Websource/archivio)

Attimi di vera paura si sono vissuti ieri notte a Mondolfo, in provincia di Pesaro e Urbino. Una mega rissa si è scatenata sui binari e oltre ad aver bloccato il treno che doveva ripartire ha rischiato seriamente di trasformarsi in tragedia. In base alle prime ricostruzioni pare che per futili motivi sia scoppiata una rissa furibonda tra nordafricani, una rissa poi trasformatasi in vera e propria caccia all’uomo lungo i binari della ferrovia. Lo scontro pare sia avvenuto a colpi di bottigliate in testa. Sul posto sono giunti i vigili di Mondolfo e i Carabinieri di Fano che solo dopo diverso tempo sono riusciti a sedare la rissa. Uno dei nordafricani è stato tratto in arresto, mentre uno è stato portato via dall’ambulanza a causa delle gravi ferite riportate. Accertamenti sono stati eseguiti anche su altre due persone, tra cui una donna, condotti in caserma anche loro.

I nordafricani non si sono limitati a picchiarsi tra di loro, ma all’arrivo delle forze dell’ordine hanno scatenato la loro furia anche sugli uomini in divisa. E’ quanto riportano diversi testimoni e quanto dovrebbero confermare le varie telecamere di sicurezza presenti. Paura tra le persone presenti in quel momento in stazione. Vista la situazione fuori controllo c’è stato un fuggi fuggi generale e solo per puro caso la violenza non ha coinvolto anche persone che non c’entravano nulla.

F.B.