Il medico gli dice che non ha il cancro, lui lo accoltella – VIDEO

(Youtube)

Incredibile quanto avvenuto  a Murmansk, in Russia lo scorso 9 agosto. Se ne parla ora perché soltanto adesso la polizia ha diffuso il video delle telecamere di sicurezza che riprende ciò che è accaduto alla Murmansk Region Cancer Clinic, un istituto sanitario specializzato nella cura del cancro. Un uomo di 67 anni era convinto di avere un cancro e per questo motivo si era sottoposto a visite ed esami in diversi ospedali. La sua era una vera e propria ossessione dalla quale evidentemente non poteva né voleva più uscire.

Quando Igor Tyulenev, il primario di oncologia, gli ha detto per l’ennesima volta che i suoi esami erano a posto e che lui non aveva alcun cancro, il 67enne ha perso la testa. Come si vede nel terribile filmato ha incrociato nel corridoio il medico e armato di coltello lo ha colpito al corpo. Tyulenev si è accasciato su una sedia, poi è riuscito a rialzarsi divincolarsi e fuggire. Purtroppo però nessuno dei suoi colleghi è riuscito a salvarlo e dopo pochi minuti è morto in seguito a quella coltellata. Mentre il medico perdeva la vita il suo assassino si suicidava con la stessa arma che aveva appena usato contro di lui.

Un portavoce della Russian Investigative Committee ha sottolineato come dall’autopsia dell’assassino sia emerso che effettivamente non aveva nessun cancro. Il 67enne pare fosse convinto che i medici gli tenessero nascoste le sue vere condizioni. Aveva chiari disturbi mentali che forse andavano curati ed affrontati prima che compiesse il folle gesto. La morte del primario di oncologia che da 25 anni lavorava in quell’ospedale ha sconvolto tutti. “Era un ottimo dottore – ha raccontato un paziente – Dovevo vederlo la prossima settimana. Questa è una tragedia. Le persone facevano la fila per poterlo incontrare”.


F.B.