Le parole dell’81enne stuprata: “Ho provato a offrirgli soldi”

(ritaglio video)

Continua a suscitare molta indignazione la vicenda dello stupro di una signora di 81 anni avvenuto nel Parco Nord di Milano. Nelle scorse ore, scalpore avevano fatto le parole di Ivano Ruffa, assessore del Partito Democratico nel comune di Cinisello Balsamo, che aveva così commentato l’episodio: “Ho il Parco Nord dietro casa. Ci vado a correre tre volte alla settimana. Anche di mattina presto. Ieri mattina ero al parco. Nessuna paura, nessun luogo degradato. Nessuna invasione. Nessun pericolo. Verificate bene le notizie perché di queste storie di violenze ne hanno sempre dette tante e spesso non erano veritiere. Ma secondo voi hanno violentano una 81enne? Davvero? Ma dai…su…per favore”.

La povera anziana ribadisce però la propria versione dei fatti, sostenendo nel suo racconto: “Gli ho offerto dei soldi, implorando di lasciarmi andare”. Chi ha violentato l’anziana avrebbe avuto poco più di trent’anni e si sarebbe rivolto alla donna dicendole: “Ti voglio”. L’81enne avrebbe provato a convincerlo: “Ma ti rendi conto? Come fai a dire ti voglio, sono una donna anziana, ho 80 anni. Ti prego”, sarebbero state le sue parole. Poi gli avrebbe offerto quel poco denaro che aveva in tasca: “Ti posso dare tutto quello che ho in tasca, ma lasciami andare”, l’avrebbe implorato. Ma l’aggressore a quel punto avrebbe tirato fuori un coltello dalla tasca: “Me lo ha puntato alla gola e non ho più potuto far niente. Non avevo scampo, mi ha costretto a seguirlo”, ricostruisce l’anziana. L’81enne ha fatto anche una descrizione dettagliata del suo aggressore: “Nero, vestito di nero o comunque di scuro, di età apparente intorno ai 30 anni, forse qualcosa di più. Parlava abbastanza bene italiano”.

 

GM