Nel cuore di Parigi, un parco riservato ai nudisti – VIDEO

(BERTRAND GUAY/AFP/Getty Images)

Un parco per nudisti nel cuore della città: accade a Parigi, al Bois de Vincennes, dove il cartello all’ingresso è alquanto eloquente. “State entrando in uno spazio in cui la pratica del nudismo è autorizzata”, si legge infatti. Chi lo ha fortemente voluto sottolinea che attraverso il parco si vuole consentire a tutte le persone che praticano il nudismo di avere uno spazio tutto loro, nel quale sentirsi liberi e in contatto con la natura. Il parco per ora resterà aperto solo fino a metà ottobre. Si tratta di uno spazio di 7.300 metri quadrati, ma bisognerà “rispettare la nudità e la tranquillità degli utenti”. Niente guardoni ed esibizionisti, dunque.

Pénélope Komitès, responsabile delle zone verdi di Parigi, ha spiegato all’Afp: “Lo spazio rientra in una visione aperta dell’utilizzo degli spazi pubblici in Francia. Nel Paese ci sono più di 2,6 milioni di nudisti entusiasti”. L’Associazione dei nudisti francese esulta per la novità: “È una grande gioia e una maggiore libertà per noi”, dicono dopo che per anni hanno dovuto trovare un ripiego alla piscina “Roger Le Gall”. Lo spiega Julien Claudé-Pénégry, responsabile del progetto e membro dell’Associazione dei nudisti di Parigi, ricordando: “Ho cominciato a quindici anni perché il naturismo mi incuriosiva e mi sono detto ‘se si spogliano è perché devono trovarci una certa comodità’. In realtà il nudismo significa vivere a ritmo più lento, godersi la natura”. Ovviamente diverse sono state le proteste e il sindaco di Vincennes, Laurent Lafon, ha sottolineato: “Al di là di quel che possiamo pensare sul naturismo, mi piacerebbe che il Bois de Vincennes restasse uno spazio naturale aperto e non diventasse oggetto di una privatizzazione di alcune sue parti per rispondere alle domande di interessi specifici”.

GUARDA VIDEO

GM