Pestato a morte fuori dalla discoteca, l’autodifesa del titolare – VIDEO

Giuseppe Galvagno (foto dal web)

In un’intervista, parla Giancarlo Liberati, titolare della discoteca fuori dalla quale è morto ieri notte il 50enne Giuseppe Galvagno. L’uomo è stato infatti trovato agonizzante in un parcheggio in zona Eur non lontano da viale Oceano Atlantico. La vittima, un imprenditore originario di Catania ma residente a Roma, è stato soccorso intorno all’una e trenta di notte, ma per lui non c’era nulla da fare. Per il momento sono cinque gli addetti alla sicurezza di un locale che sono stati fermati con l’accusa di concorso in omicidio volontario aggravato dai futili motivi.

“Pare ci siano stati problemi con una donna, non lo so. Voci di popolo, voci della gente”, ha spiegato Liberati intervistato da Rainews. Quindi ha ricostruito: “Questo signore avrebbe abbracciato la donna di un altro. Non lo so. Lui è venuto due o tre volte fuori dal locale e ha anche cercato di minacciare me, di litigare con i clienti, sempre per questioni di donne. Però si presentava sempre da solo. Io ci ho parlato, spiegandogli che con questo locale ci vivo. Gli ho detto ‘Comportati bene’. Lui pare che a Milano abbia spaccato una discoteca, facendo risse a destra e a sinistra”. Ha concluso Liberati: “Per un periodo è sparito, poi è tornato ieri sera”.

GM