Posta su Facebook foto scattata di nascosto: la reazione è sconcertante

(foto da Twitter)

Mentre a Milano parla l’81enne vittima di abusi e a Rimini vengono identificati gli autori dello stupro, una segnalazione arriva da Selvaggia Lucarelli. La nota blogger ha infatti postato sul proprio profilo Twitter una foto scattata di nascosto al mare e pubblicata in un gruppo social. La foto, pubblicata originariamente da un utente Facebook su un gruppo, contiene la didascalia: “Sono qui, che faccio?”. Un altro utente, tale Matthias, risponde: “Tuffo a bomba, le spacchi la cassa toracica e la uccidi. Poi scopala finché è ancora calda”.

Selvaggia Lucarelli spiega su Twitter: “Foto scattata di nascosto, messa in gruppo chiuso, commenti a seguire. (ho contattato Matthias, ‘fatti i cazzi tuoi’, risponde)”. Quello che lascia davvero senza parole è che lo scatto abbia ricevuto centinaia di like e commenti di approvazione. Non solo: il commento scioccante di Matthias ha ottenuto molti consensi ed è tra quelli maggiormente visibili sulla pagina.

Intanto in Rete qualcuno fa il paragone tra questo commento e quello recente del mediatore culturale dopo i fatti di Rimini e sottolinea: “La cultura e la società dello stupro che avanzano. Speriamo che tale Matthias Vincent Luongo non trovi mai lavoro, soprattutto in ambienti misti”. Non è la prima volta che Selvaggia Lucarelli segnala commenti di questo tipo presenti in Rete.

GM