Stupro di Rimini, arrestato il capobranco. È un richiedente asilo

(Websource / archivio)

Era questione di ore dopo che era stata scovata la prova che ha individuato i quattro responsabili dello stupro di gruppo a Rimini . Le indagini hanno avuto un’accelerata e così questa notte è stato preso a Rimini il quarto giovane del branco accusato degli stupri a Rimini. Si chiama Guerlin Butungu, 20 anni, congolese, rifugiato residente a Vallefoglia, nel Pesarese. Si nascondeva alla stazione di Rimini. È stato preso dagli agenti dello Sco e della Squadra mobile di Rimini e Pesaro. È considerato il capobranco. Gli altri si erano costituiti e avevano confessato. Il ventenne congolese fermato alla stazione di Rimini sarebbe un richiedente asilo. È salito a Pesaro su un treno diretto a Milano con l’intenzione, secondo quanto riferiscono gli investigatori, di fuggire poi in Francia. Ma a Rimini é stato bloccato.

C.C.