Un banale incidente domestico e per Lorenza è la fine

Lorenza Trevisan

Aveva quarantaquattro anni, Lorenza, e non ce l’ha fatta. Era scivolata dalle scale a casa di amici. Un banale incidente domestico, ma che le è costato la vita. E ora l’intera comunità cittadina è in lutto per la scomparsa di Lorenza Trevisan, originaria di Azzano Decimo.
Il decesso è avvenuto in ospedale, a seguito dell’aggravarsi delle sue condizioni.
Non appena accaduto l’incidente Lorenza era stata ricoverata subito in terapia intensiva a Pordenone, a seguito del pronto intervento del 118. Successivamente era stata invece trasportata a Udine.
Ieri mattina, non appena il marito Roberto ha appreso la tragica notizia ha da subito autorizzato l’espianto degli organi di sua moglie.
Lorenza era l’ultima di sei fratelli. “Da poco meno di un anno avevano trovato la casa dei sogni a Nave”, ha raccontato la cognata Giulia.
“Era una mamma fantastica, una amica e sorella, aperta e disponibile e una grande maestra, dedita alla sua professione con amore e passione”, così la ricordano le sue colleghe insegnanti.
Gli stessi pregi che le riconosce anche la vicaria dell’Istituto comprensivo Montalcini di Fontanafredda, Giuliana Silvestri.
Lorenza lascia anche i suoi due bambini piccoli, di otto e cinque anni.
BC