Fabio Paratici e Giuseppe Marotta (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

La Juventus in questi anni si è imposta come miglior squadra d’Italia, vincendo ben sei Scudetti consecutivi, ma ha anche ottenuto ottimi risultati in Europa. Infatti, ha disputato due finali di Champions League negli ultimi tre anni, pur perdendole contro corazzate quali Barcellona e Real Madrid.

Il lavoro fatto dalla dirigenza bianconera sta consentendo di mantenere la squadra a grandi livelli sul piano tecnico-sportivo, permettendo al contempo di accrescere i ricavi del club e migliorare dunque la situazione economica societaria. L’operato di Giuseppe Marotta e Fabio Paratici è sotto gli occhi di tutti e c’è qualche big europea che sta pensando di ingaggiare la vincente coppia dirigenziale juventina.

Nello specifico è in casa Barcellona dove il nome di Paratici viene fatto con insistenza in questi giorni. Il quotidiano Tuttosport rivela che Augusti Benedito e Joan Laporta, avversari dell’attuale presidente Josep Bartomeu, hanno entrambi l’intenzione di affidare al direttore sportivo della Juventus la ricostruzione della squadra catalana. Dopo la perdita inaspettata di Neymar e un calciomercato in entrata non del tutto convincente, c’è molto caos all’interno della società.

Il Barcellona non guarda alla Juventus solo per strapparle qualche gioiello, Paulo Dybala su tutti, ma anche per riuscire ad assicurarsi un dirigente molto competente come Paratici. Quest’ultimo in Catalogna ritroverebbe due connazionali nell’organigramma societario. Si tratta di Ariedo Braida, ex direttore sportivo del Milan, e Francesco Calvo, ex responsabile marketing proprio della Juventus. In Spagna si parla del possibile ingaggio anche di Marotta, per ricomporre interamente la coppia dirigenziale bianconera.

Paratici e Marotta potrebbero essere molto tentati ad approdare in un club come il Barcellona, anche se ovviamente a Torino cercheranno di tenerseli stretti. Ad ogni modo, bisogna vedere se i blaugrana arriveranno alle elezioni anticipate del nuovo presidente. Si parla di giugno 2018, ma Bartomeu farà di tutto per evitarle e proseguire il suo mandato. Anche in caso di sua conferma, comunque, non è escluso che possano esserci dei cambiamenti nel management. I nomi di Marotta e Paratici possono essere presi in considerazione, viste le loro capacità dimostrate negli ultimi sette anni alla Juventus.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)