“Vivo con il mio migliore amico e faccio sesso con sua moglie”

(Websource/Archivio)

Un uomo mosso dal senso di colpa per aver tradito la fiducia di un amico ha scritto alla famosa rubrica ‘Dear Deidre’ del quotidiano britannico ‘The Sun’ per chiedere un consiglio sulla sua attuale scabrosa situazione. L’uomo spiega di essere stato costretto a vivere sotto lo stesso tetto dell’amico e della moglie da contingenze economiche. Era enormemente grato all’amico per avergli consentito di vivere per un periodo con loro e mai avrebbe pensato che la situazione sarebbe diventata disdicevole, poi un giorno l’amico è uscito per lavoro e si è trovato da solo con la moglie, una bottiglia di vino, due chiacchiere ed i due sono finiti per fare sesso.

Quell’errore non doveva più ripetersi, ma le sensazioni provate durante l’atto sessuale hanno funto da calamita ed ora, ogni volta che i due si trovano soli in casa fanno sesso. L’uomo spiega a Deidre: “Io la amo ma non voglio fare del male al mio amico e perdere la sua amicizia, ma vivo con loro, è difficile resistere alla mia padrona di casa”. Schiacciato dai sensi di colpa vorrebbe porre fine alla relazione con la moglie dell’amico, ma non ci riesce per via del grande affiatamento sessuale e a causa di un forte sentimento sviluppatosi con il tempo.

La curatrice della rubrica è schietta nel dire che: “Se le tue bravate sessuali dovessero venir fuori, e verranno fuori se continuerai a farle, l’intera colpa ricadrebbe su di te e non su di lei. Il tuo amico non ti perdonerà mai. Dille che la tua intenzione è di smettere adesso. Evita in ogni modo di rimanere da solo con lei e allontana ogni opportunità di fare sesso ancora. Quando il tuo amico è fuori per lavoro approfittane per mantenerti in forma. Corri, vai in piscina o in palestra evita in ogni modo di essere da solo in casa con lei”.

F.S.