Dalla Turchia parole scioccanti: “L’uragano Irma? Un dono di Allah”

(Spencer Platt/Getty Images)

Lasciano davvero sconcertati le parole del sindaco di Ankara Melih Gokcek, esponente di spicco dell’Akp del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che su Twitter ha commentato le conseguenze dell’uragano Irma sottolineando: “Il costo totale di Harvey e Irma è di 290 miliardi di dollari. Continuiamo a pregare e chiediamo ad Allah di inviare loro calamità in modo che la smettano di scontrarsi con noi e si occupino dei loro problemi”. Per Melih Gokcek, che è sindaco della città turca dal 1994, questi disastri naturali sono “il risultato” del fatto che gli Usa “hanno spinto i musulmani a uccidersi tra loro in Medio Oriente”.

Melih Gokcek, che è un personaggio eccentrico ma molto influente, con circa quattro milioni di follower su Twitter, non è nuovo a sortite di questo genere. A febbraio, dopo una scossa di terremoto, aveva infatti commentato: “Il colpo che vogliono infliggere alla Turchia è quello di causare un collasso economico attraverso un terremoto vicino a Istanbul. Alcuni potrebbero trovarlo ridicolo, ma io lo prendo sul serio”. Il sindaco di Ankara aveva commentato a modo suo anche il fallito golpe della scorsa estate, sostenendo che il predicatore islamico Fethullah Gulen comandasse dall’America la mente dei suoi seguaci attraverso entità soprannaturali.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM