Inter, ok da Suning: colpo a centrocampo per gennaio

Inter (Photo credit should read STR/AFP/Getty Images)

L’Inter non è stata certamente immobile nel corso dell’ultima sessione estiva del calciomercato, ma non ci sono stati i grandi colpi che ci si aspettava. E’ stata una campagna acquisti con investimenti oculati e non eccessivamente dispendiosa.

Sono arrivati giocatori come Skriniar, Borja Valero, Vecino, Dalbert, Cancelo e Karamoh, ma soprattutto Luciano Spalletti in panchina. E’ proprio l’allenatore toscano il colpo migliore della società nerazzurra, l’uomo in grado di rendere squadra un gruppo che nella scorsa stagione ha deluso profondamente nonostante il materiale tecnico a disposizione fosse buono. La sua mano già si vede e non a caso nelle prime tre giornate di campionato sono arrivate tre vittorie. L’obiettivo è tornare in Champions League e in un’annata senza impegni europei l’Inter può avere qualche vantaggio rispetto a concorrenti più dirette come Roma, Milan e Lazio.

E a gennaio il club nerazzurro potrebbe anche fare un importante intervento di mercato. Stando alle indiscrezioni raccolte da La Gazzetta dello Sport, la proprietà cinese ha dato l’ok a un investimento a centrocampo. Verrà preso un profilo che come caratteristiche sia simile ad Arturo Vidal e Radja Nainggolan, accostati all’Inter più volte nel corso dell’ultima estate. Centrocampisti di sostanza, ma anche abili negli inserimenti in area avversaria e abbastanza prolifici dal punto di vista realizzativo. Il reparto mediano di Spalletti necessita di maggiore dinamicità e velocità. Da Suning, gruppo cinese proprietario del club, è arrivato l’ok per comprare un calciatore gradito a Spalletti. E qualcosa potrebbe muoversi pure in difesa, dove il pacchetto di centrali è limitato.

Qualsiasi investimento dovrà comunque tenere conto dell’equilibrio del bilancio e del Fai Play Finanziario. Piero Ausilio e Walter Sabatini dovranno muoversi in maniera tale da non avere richiami dall’UEFA, che monitora da tempo i conti dell’Inter. Stando agli accordi presi con il massimo organo del calcio europeo, la società nerazzurra al 30 giugno 2018 non dovrà far registrare perdite. Dunque bisognerà fare attenzione alle spese, cercando di mettere a segno qualche plusvalenza e di aumentare i ricavi. Suning potrebbe sfruttare il mercato cinese per far crescere il fatturato e contenere così le perdite.

 

Matteo Bellan