Noemi Durini, il fidanzato confessa: “Ecco dove ho nascosto il cadavere”

Noemi Durini (Facebook)

E’ stato trovato il cadavere di Noemi Durini, la 16enne del Sud Salento scomparsa da casa da ormai dieci giorni. La scoperta dopo la confessione del fidanzato, che ha ammesso le proprie responsabilità e ha portato i carabinieri sul posto dove ne aveva occultato il cadavere. Appena stamattina si era diffusa la notizia che il giovane era indagato per omicidio volontario. Si chiude così in maniera terribile questa brutta pagina di cronaca, che ha tenuto col fiato sospeso per giorni il Salento e l’Italia intera. L’altro ieri, il fidanzato di Noemi Durini è stato ascoltato come persona informata sui fatti dalla Polizia e anche suo padre sarebbe stato interrogato. Sequestrata anche la Fiat 500 a bordo della quale la ragazza è salita all’alba di quella domenica, come testimoniano alcune riprese di telecamere di videosorveglianza. Il ragazzo per giorni ha negato le proprie responsabilità, ma oggi è crollato.

Tanti i particolari che addensavano i sospetti su di lui, tra cui un video che mostra una reazione eccessiva del ragazzo, anche egli minorenne, qualche giorno dopo la scomparsa. Secondo quanto ricostruito, il papà di Noemi Durini alcuni giorni fa si sarebbe recato a Montesardo, piccola frazione di Alessano, dove vive il fidanzato della giovane scomparsa. Ne sarebbe nato un alterco, con il padre del ragazzo a dare manforte al figlio, poi quando il 17enne era rimasto da solo si sarebbe scagliato con una sedia contro l’auto della proprietaria del bar dove era avvenuta la discussione. La scena è stata ripresa con il cellulare da un avventore e sarebbe finita online su Whatsapp e alcune chat.

Il messaggio su Facebook

Noemi Durini prima di sparire aveva pubblicato un post contro la violenza nei confronti delle donne in cui, sotto ad una foto di una donna picchiata e con la bocca tappata, scriveva: “Non è amore se ti fa male, non è amore se ti controlla, non è amore se ti fa paura di essere ciò che sei. Non è amore, se ti picchia, se ti umilia, se ti proibisce di indossare i vestiti che ti piace”. Quel messaggio appare ora tristemente chiaro.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM