Tragico incidente a Barcellonette, Alessandro muore a 22 anni

(Websource/Archivio)

Alessandro Turchi, ventiduenne studente cuneese, aveva deciso insieme agli amici di prendersi una pausa dagli studi per una gita fuori porta sui colli francesi. I ragazzi sono quindi partiti a bordo delle loro moto ed hanno cominciato ad affrontare le curve del percorso montano. I tre amici partono da Cuneo, superano il colle della Maddalena e si calano nella discesa che porta alla valle dell’Ubaye. Superata Barcellonette, poco prima di giungere al bivio per il colle Vars, Alessandro perde il controllo della moto e viene investito da un fuoristrada che stava giungendo in direzione opposta.

I due amici erano poco più avanti e non si erano accorti di quanto capitato, ma quando hanno visto che Alessandro tardava a giungere sono tornati indietro per controllare che non fosse successo qualcosa. Le loro paure trovano riscontro quando arrivano sul luogo dell’incidente, la moto del loro amico era per terra e il ragazzo, dal lato opposto, non si muoveva. All’arrivo dei soccorsi è stato subito chiaro che per Alessandro non c’era niente da fare. La strada è rimasta bloccata per diverse ore per permettere alla gendarmerie di fare i rilevamenti, mentre il corpo del ragazzo cuneese è stato portato all’obitorio dell’ospedale di Barcellonette.

Oggi la salma è stata trasportata a Cuneo dove i familiari si occuperanno di organizzare i funerali, probabilmente pubblici. Alessandro era uno studente modello, in soli tre anni aveva completato tutte le materie della triennale e tra qualche mese si sarebbe laureato all’Istituto Politecnico di Torino. Amato da tutti per la sua simpatia e per le sue doti umane, il giovane era conosciuto da tutto il paese dove gli abitanti, appresa la notizia della sua scomparsa, hanno espresso la loro condoglianza alla famiglia.

F.S.