Entra in una casa per rubare, ma trova una bimba e compie l’orrore

(Websource / archivio)

Si è intrufolato in casa di sconosciuti, nel New Jersey, alle prime luci dell’alba, probabilmente per mettere a segno un furto. Ma le circostanze gli hanno purtroppo consentito di perpetrare un reato ben più grave. Edgar Mendoza, un immigrato irregolare originario del Guatemala di 32 anni, ha infatti trovato una bimba di 6 anni che dormiva nel suo lettino e l’ha stuprata.

A lanciare l’allarme è stato lo stesso papà della bambina, che si è accorto che qualcosa non andava dopo aver sentito alcuni rumori sospetti. L’uomo ha sorpreso Mendoza nel lettino della piccola, ma non ha fatto in tempo a catturarlo: il malvivente è scappato dalla finestra alla vista del genitore e si è dato alla fuga. La piccola è stata portata in ospedale, ma a preoccupare i medici sono non tanto le conseguenze fisiche di quello che ha subito, quanto quelle psicologiche. La Polizia invece ha concluso in breve tempo e con successo la caccia allo stupratore e lo ha arrestato. Al momento è detenuto in carcere, in attesa del processo che lo vedrà imputato con l’accusa di aggressione sessuale aggravata, violenza a danno di minore e furto.

EDS