(Websource/archivio)

Un atroce delitto si è consumato nel difficile quartiere del Bronx, a New York. Qui una ragazza, Ashleigh Wade, ha ucciso Angelikque Sutton di 22 anni, proprio nel giorno del suo matrimonio. La vittima si sarebbe dovuta sposare entro poche ore, e portava in grembo un feto. La gelosia nel vedere l’amica sposarsi e soprattutto aspettare un bambino ha offuscato del tutto la mente di Ashleigh, al punto tale da farle commettere l’orrendo omicidio. L’assassina avrebbe dovuto aiutare l’altra nei preparativi per la cerimonia nuziale, ma l’esito è stato di tutt’altro tipo. E la cosa più sconcertante è stata la motivazione data da Ashleigh: “Volevo avere anche io un figlio”. Per evitare che la vittima si opponesse, la sua carnefice si è avvalsa di un coltello con cui le ha tagliato la gola. Subito dopo le ha fatto una incisione sul ventre, estraendo il feto. Per giustificare il tutto, Ashleigh avrebbe inscenato anche una gravidanza e comprato vestitini ed accessori per la piccola, che era invece dell’amica. Tutto avvenne nel 2015. La neonata per fortuna sta bene e sta crescendo in salute. Intanto nei prossimi giorni ci sarà il processo, e l’assassina rischia l’ergastolo.

S.L.