Canada, camion si abbatte sui passanti: “Terrorismo”

(Websource/Archivio)

Un uomo a bordo di un camion ha investito diverse persone tra cui un poliziotto ad Edmonton (Canada). L’uomo sarebbe poi sceso dalla vettura per accoltellare l’agente investito, prima di essere arrestato. Le modalità sono simili a quelle degli attentati che hanno colpito l’Europa in questi anni (così un terrorista ha fatto una strage a Nizza) e sono proprio le autorità canadesi che tramite la ‘CNN’ parlano di “Attacco terroristico”.

A compiere l’attentato è stato un uomo sui trent’anni, a bordo della vettura è stata trovata una bandiera dell’Isis, prova che l’azione delittuosa è stata ispirata proprio dal Califfato. Intervistato dai cronisti della ‘CNN’ il capo della polizia di Edmonton, Rod Knecht, ha dichiarato che secondo le ricostruzioni l’attentato si sarebbe svolto in due differenti fasi: in un primo momento l’attentatore avrebbe accoltellato un agente nei pressi dello stadio di football dove la squadra locale stava giocando, poi sarebbe salito sul camion precedentemente noleggiato per investire quante più persone possibile. Al momento i feriti sarebbero 5, il poliziotto e quattro civili.

In giornata si attende la rivendicazione dell’attentato, l’ennesimo in America dopo quello storico dell’11 settembre e quello avvenuto in California: l’ultimo in ordine di tempo si è verificato a San Bernardino, in un istituto per disabili, da quel momento i rigidi protocolli di controllo applicati dal governo hanno impedito che si  Mai prima di oggi si era verificato un attacco dell’Isis ( o di un uomo che ne utilizzava la scusante) in terra canadese, lo scorso 30 giugno due ragazzi (uno studente canadese ed un ragazzo marocchino) avevano fatto una strage con armi da fuoco in una moschea di Quebec City, atto terroristico anche questo, generato dall’odio che gli attentati dell’Isis in tutto il mondo. Non è escluso che l’atto terroristico di ieri possa essere stato istigato proprio dalla strage alla moschea.

F.S.