Due testimoni molestano una damigella. Il matrimonio è uno scempio – VIDEO

(Websource/Archivio)

Uno dei sogni più comuni delle ragazze è quello di poter concorrere alla felicità di un’amica nel giorno più importante della sua vita: il matrimonio. Il sogno di essere testimone della felicità dell’amica si è tramutato in un incubo per una giovane damigella cinese: la ragazza, infatti, stava per giungere nel luogo in cui si teneva il matrimonio in compagnia dei testimoni dello sposo, ma prima che l’auto giungesse a destinazione i due ragazzi hanno pensato bene di strapparle di dosso l’abito, la biancheria, la toccano nelle parti intime  la costringono a gemere

Quello che comunemente viene ritenuto un gesto deprecabile non ha la medesima valenza per i protagonisti: i ragazzi hanno filmato la loro bravata e l’hanno pubblicata sui social locali. Quanto vi stiamo raccontando è successo a Xi’an, città che si trova nella parte nord orientale della Cina, e nessuno dei due ragazzi è stato denunciato dalla damigella. La polizia ha già tutti gli elementi necessari per procedere contro i due giovani, grazie al video sono stati identificati entrambi, ma senza la denuncia della ragazza, per quanto violento, l’atto non potrà essere punito.

Secondo quanto riferito dai media locali, infatti, la motivazione di questa violenza è da ricercare nella tradizione cinese che prevede per il giorno del matrimonio che i testimoni compiano un atto denominato ‘Naouhn’ (che si traduce “Disturbo”) che indica la tradizione di compiere un’azione di disturbo ai danni dello sposo o della sposa. Con questo scusante sono sempre più frequenti i casi in cui le damigelle vengono violentate (fenomeno non isolato e non legato solo ai matrimoni come dimostrato da questo caso capitato proprio in Cina), per altro gli episodi non vengono quasi mai denunciati per non rovinare le nozze, quindi spesso rimangono impuniti.

L’ultimo caso conosciuto si è verificato a Ghuanzhou: la damigella era riuscita a sfuggire alle grinfie dei molestatori ma in preda alla paura ha cominciato a correre per le scale che conducevano alla chiesa e, dopo aver inciampato, è caduta perdendo la vita.

F.S.

.