Milano, ragazza entra nell’auto dell’uomo sbagliato. Salvata dai passanti

entra nell'auto dell'uomo sbagliato
(Websource/archivio)

Si erano conosciuti ieri mattina, a Milano, all’esterno di una discoteca. Un uomo di quarantasei anni lui, di origini sudamericane e una ragazza italiana di origini sudamericane di vent’anni lei. L’uomo, dopo una serata passata a ballare in discoteca, aveva offerto un passaggio alla giovane e così era iniziato tutto. Lui si è avventato su di lei e ha tentato di violentarla. La ragazza però è riuscita a divincolarsi, urlando e suonando il clacson per sperare di attirare le persone che erano all’esterno del veicolo. Ed è così che alcuni abitanti di Quarto Oggiaro, una zona periferica che si trova nella parte settentrionale di Milano, hanno sentito il frastuono e sono così scesi di corsa in strada, frantumando il vetro dell’auto pur di arrecare aiuto alla giovane.
L’uomo però è riuscito a sottrarsi alla folla che tentava di fermarlo e a scappare, lasciando la ragazza dopo poche centinaia di metri, in via Cittadini. Nel pomeriggio è stata la Polizia Locale a procedere al suo arresto.
La ragazza quella notte aveva accettato il suo passaggio sulla Lancia verde appena fuori dal locale, dove aveva trascorso la serata.
E’ stato durante il tragitto che doveva ricondurla alla propria abitazione che l’uomo ha accostato la vettura tentando di violentare la ragazza.
Fortunatamente il clacson suonato all’impazzata ha reso possibile alla giovane sottrarsi alle grinfie dell’uomo. Dopo aver ricevuto i primi soccorsi la ragazza è stata portata alla clinica Mangiagalli.
L’uomo, senza precedenti specifici, è stato fermato ieri e verrà interrogato quest’oggi. E’ stata l’Unità tutela donne e minori della Polizia locale ad essere riuscita a risalire alla sua identità.

Pochi mesi fa in Scozia un uomo, già condannato per pedofilia, aveva tentato di violenza sessuale su una bambina di undici anni, anche in quel caso è stato un vicino di casa ad accorgersi di quanto stava accadendo e a salvare la bimba. Fortunatamente anche in quel caso è stata evitata una violenza.
BC

.