Otranto, sub esperto muore durante l’immersione

sub morto
(Websource/archivio)

Un sub molto esperto di 69 anni è morto questa mattina durante un’immersione a  Porto Badisco, nei pressi di Otranto (Lecce). La vittima si chiamava Antonio Taroni ed era residente a Faenza. L’uomo era uscito insieme ad altri amici per una battuta di caccia fotografica, ma pochi istanti dopo l’immersione avrebbe iniziato ad accusa un malore. Taroni, uno dei componenti del direttivo ‘Centro sub nuoto club 2000 Faenza’, aveva organizzato e preso parte poche ore prima ai campionati italiani di fotografia subacquea digitale. In quell’occasione non aveva avuto alcun problema di salute. Qualche ora dopo aveva deciso con alcuni amici di concedersi un momento di svago e così avevano optato per la nuova immersione.

A dare l’allarme sono stati proprio i suoi compagni di avventura che non hanno potuto fare nulla per salvarlo. Il corpo del 69enne è stato recuperato da una barca che si trovava lì di passaggio. Immediati i tentativi di rianimazione che si sono però rivelati del tutto inutili. Antonio Taroni era già morto e per lui non c’era più nulla da fare.

Resta ora da capire cosa sia realmente successo là sotto, se sia stata una tragica fatalità o se il 69enne, nonostante la grandissima esperienza, abbia sbagliato qualcosa. Inoltre bisognerà comprendere se i soccorsi siano stati tempestivi o meno.

F.B.