Lascia i figli soli a casa con una pistola: “Ciao, mamma va in vacanza…”

(Websource / archivio)

Ha lasciato i quattro figli a casa da soli (con una pistola incustodita) ed è andata in vacanza. Erin Lee Macke, una mamma di trent’anni dello Iowa, negli Stati Uniti, ha deciso di partire per un viaggio di undici giorni in Germania. Stando a quanto si apprende dalle notizie dei media americani, la donna avrebbe minuziosamente programmato la sua trasferta, senza però provvedere ad alcun tipo di soluzione per i suoi bambini, dopo aver cercato senza successo una babysitter! La Polizia è intervenuta per soccorrere i bambini, di età compresa tra i sei e i dodici anni, a seguito di un controllo in quell’abitazione “sospetta”. I piccoli, che agli occhi degli agenti sono apparsi spaventati ed abbandonati a se stessi, sono stati affidati alle cure dei servizi sociali. La turista “a tutti i costi” è stata poi arrestata al suo ritorno negli Usa.

Sembra un remake del celebre film “Mamma ho perso l’aereo”, ma in realtà è molto peggio. Secondo quanto riportato dai media americani, la donna avrebbe programmato il viaggio senza affidare a nessuno i piccoli. Il 21 settembre la Polizia è entrata in casa sua per un controllo. I quattro figli erano soli e abbandonati a loro stessi. Mentre loro si arrangiavano come potevano in casa, la mamma documentava la sua avventura su Instagram. Le fotografie pubblicate sul popolare social network la ritraggono sorridente mentre, insieme a un’amica, visita alcune località turistiche in Baviera. Insomma, il suo è stato a quanto sembra un viaggio a scopo ricreativo. E anche la meta potrebbe non essere casuale. Il festival in calendario a Monaco tra settembre e ottobre, l’Oktoberfest, è infatti uno degli eventi più gettonati dai vacanzieri d’oltreoceano.

Le forze dell’ordine si sono subito mobilitate per prestare soccorso ai bambini e rintracciare la loro mamma. E quando l’hanno trovata si sono sentiti rispondere che “non sarebbe rientrata fino al 1° ottobre”. Poi però deve averci ripensato e, dopo aver interrotto bruscamente il viaggio, la trentenne è stata condotta in carcere. E questa volta la “vacanza” potrebbe durare davvero a lungo. La donna dovrà rispondere di quattro capi d’imputazione per abbandono di minore, ciascuno dei quali può portare a una condanna a dieci anni di reclusione. Per il momento è detenuta con una cauzione di 9mila dollari e le è stato vietato qualsiasi contatto con i suoi figli.

EDS

.