Firenze, giovane americana si sveglia nuda: “Ma non è stupro”

turista americana
(Websource/archivio)

Ancora una volta Firenze. Ancora una volta una turista americana. E ancora una volta due militari coinvolti. Gli ingredienti sono quasi gli stessi dello stupro avvenuto alcune settimane fa da parte di due Carabinieri ai danni di due ragazze americane. Ma questa è per certi versi tutta un’altra storia. La protagonista è una turista americana che si è risvegliata in un palazzo del centro completamente nuda e in forte stato confusionale. Così com’era è andata a bussare ad un inquilino che vedendola così ha subito telefonato alla polizia.

Dai primi accertamenti sembra da escludersi che la 27enne americana abbi subito violenza sessuale e lei stessa nega questa evenienza. Quello che però conferma, da quel poco che si ricorda, è di aver trascorso la serata precedente in compagnia di due militari statunitensi. Poi il buio totale e quel risveglio nelle parti comuni del palazzo di Firenze dove alloggia nuda con addosso soltanto gli slip. La ragazza durante l’interrogatorio ha spiegato di essere stata insieme ai due militari in due locali diversi a bere. Vista la situazione per lei era subito stato attivo il cosiddetto “codice rosa” per le presunte violenze sessuali. Gli esiti degli esami medici però hanno escluso che ci sia stato uno stupro. A questo punto, in attesa di rintracciare i due soldati americani, prende corpo l’ipotesi che la 27enne fosse troppo ubriaca e che i due l’abbiamo “abbandonata” in quel palazzo senza approfittare di lei, ma senza nemmeno preoccuparsi troppo del suo destino.

.