“Essere disabili è comodo, hai parcheggio e cinema gratis…” – VIDEO

Bebe Vio (Websource / archivio)

“Essere disabili è comodo, hai il tuo parcheggio e il cinema gratis…”. E’ una Bebe Vio che, come sempre, si sforza di vedere il bicchiere mezzo pieno, quella intervistata ieri sera da Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa. La campionessa paralimpica di scherma, uno dei personaggi senz’altro più sorprendenti che gli italiani abbiano conosciuto negli ultimi anni, ha presentato il suo programma “La Vita è una Figata”, in onda da domenica 8 ottobre, alle 17.45, su Rai1. Nel corso della conversazione (in studio erano presenti anche i suoi genitori) Bebe Vio si è mostrata come sempre gioviale, positiva e sorridente, capace di affrontare con la massima serenità ogni tipo di ostacolo, data la sua capacità di abbattere quelli che la vita le posto davanti. E ha spiazzato tutti con le solite affermazione in controtendenza alla morale comune, ma ha anche raccontato di quando ha pensato al suicidio.

La schermitrice si è soffermata a lungo sull’aneddoto dal quale è poi arrivata l’ispirazione per il titolo della sua nuova trasmissione: tornata dall’ospedale dopo le amputazioni, voleva seriamente suicidarsi, e non ne fece mistero ai suoi genitori. Allora il padre le diede una corda e le disse che, se voleva, l’avrebbe lanciata dalla finestra. Bebe Vio rimase scioccata da quelle parole: fu proprio quel gesto del genitore a farle capire che la vita è “una figata”. “Essere disabili – ha poi aggiunto – è comodo, hai il parcheggio tuo, il cinema gratis ed ogni volta che io metto un braccio nuovo lo mostro come fosse un orologio”. Insomma, chi teme di dire o fare qualcosa che urti la sua sensibilità si sbaglio di grosso: “Mi si può dire tutto. L’importante è prendere tutto sul ridere. Giustamente, se non hai mai visto una persona senza un braccio, hai ovviamente difficoltà. Se un disabile lo tratti con le pinzette, non va bene. Devi trattarla come una persona normale”, ha concluso.

EDS