Neonato morto, era a letto con i genitori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:52
neonato morto
(Websource/metro.co.uk)

Una terribile tragedia ha colpito una madre ed il suo compagno, dopo che la donna ha trovato il loro neonato morto in seguito al risveglio. Lauren Jordan, 23 anni, aveva portato con se a letto il piccolo Harrison per fargli delle coccole, ma si è addormentata prima di riporlo nella culla. Poi al sorgere dell’alba, lo scorso 4 giugno, si era svegliata vedendo il piccolo insolitamente tra se ed il partner Kieran Jones, di 22 anni. Lauren ha dichiarato sconvolta: “Già dal colore della sua pelle mi ero accorta che mio figlio non respirava più. Al tatto non era caldo, ma nemmeno freddo. Quando mi sono svegliata ero andata a vedere come stava nella culla, sicura del fatto che Kieran l’avesse riposto lì. Ho gridato dalla disperazione”. La coppia aveva tentato invano di rianimare il figlio con la respirazione bocca a bocca per 15 minuti, prima dell’arrivo dei paramedici. Anche il loro intervento non è servito a nulla, e Harrison è stato dichiarato ufficialmente morto presso l’Ospedale di Tunbridge Wells.

Neonato morto, le ipotesi sul decesso

La sera precedente la mamma gli aveva dato ben due biberon di latte, ma il neonato non voleva addormentarsi. Allora la donna lo aveva portato a letto con se. Un dottore ha concluso che il decesso del bambino è stato casuale, affermando che si tratta di una morte infantile inspiegabile, anche se è possibile che Harrison sia rimasto soffocato tra i due genitori durante il sonno, oppure che la temperatura dei loro corpi abbia fatto innalzare in eccesso la sua. Il coroner pure ha parlato del caso, definendolo una tragedia, e ha invitato in generale a chi è genitore a non portare mai a letto con loro dei neonati. Lauren ha affermato che non era questa la loro intenzione, ma che la stanchezza ha avuto la meglio prima che Harrison fosse portato nella culla. Un’altra storia estremamente grave è successa ad un altro neonato.

S.L.