Donna trovata morta in montagna, era andata in cerca di funghi

funghi
(Websource/Archivio)

Una giornata in compagnia del marito in cerca di funghi si è trasformata in una tragedia per una donna di 62 anni: dopo essere scomparsa è stata trovata priva di vita. Le ricerche della donna bresciana sulle montagne di Storo (Trento) si sono concluse con una terribile scoperta, la donna, infatti, è stata trovata all’interno di un canale priva di vita. Da una prima analisi dell’accaduto si pensa che mentre stava cercando di prendere dei funghi, la donna abbia perso l’equilibrio precipitando rovinosamente sulle rocce sottostanti e abbia battuto la testa.

A chiamare i soccorsi è stato il marito della donna il quale, quando ha notato che la moglie non gli rispondeva da diversi minuti, si è allarmato ed è andato in cerca di aiuto: l’uomo si trovava in una zona senza campo, così si aggirato per i boschi alla ricerca di qualcuno che lo potesse aiutare. L’affannosa ricerca lo ha condotto da un uomo, un operaio che lavora in zona, che una volta compresa la situazione lo ha guidato a valle per chiamare il soccorso alpino. Sul luogo sono stata mandate due squadre di soccorso (i reparti di Adamello Brenta e del Trentino Occidentale). I soccorritori si sono avvalsi anche della collaborazione dei Vigili del Fuoco, dei carabinieri e di Trentino Emergenza, il cui elicottero ha sorvolato la zona riuscendo alla fine ad individuare la posizione del corpo della donna.

Questa tragedia dimostra ancora una volta come la montagna sia un luogo molto pericoloso e come sia necessario che chi si addentra nei suoi sentieri ponga la massima attenzione e si muova con prudenza. Risale a pochi giorni fa la scomparsa di un bambino tedesco di 8 anni che, in vacanza con la famiglia sui monti italiani, ha perso la vita in un percorso di montagna nei pressi di Bolzano, dopo aver perso l’equilibrio.

F.S.