Madre uccide figlio convinta che fosse un cannibale e gli da fuoco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:10
madre uccide figlio
(Websource/archivio)

Madre uccide figlio in maniera efferata. E’ successo a Milwaukee, negli Stati Uniti, dove una donna ha legato il piccolo di soli 4 anni all’interno della vasca da bagno per poi dargli fuoco. La tragedia si è svolta all’interno della loro casa, ed ora Amelia Di Stasio si trova rinchiusa in carcere con la gravissima accusa di omicidio intenzionale di primo grado. La piccola vittima si chiamava Antonio. Il fatto si è svolto giovedì scorso, quando le autorità locali hanno ricevuto una segnalazione da una vicina di casa preoccupata dal fumo che scaturiva all’esterno di un appartamento attiguo. Sulle prime si era pensata ad un incendio, ma le forze dell’ordine hanno subito scoperto i reali motivi all’origine del tutto, ritrovando il corpo del povero Antonio carbonizzato e con mani e piedi legati all’interno della vasca da bagno. La madre lo ha sottoposto ad una vera e propria tortura prima di ucciderlo. Il bambino aveva la testa completamente avvolta da un sacchetto di plastica e tutto il suo corpo era stato cosparso d’olio per far si che il fuoco lo divorasse più in fretta.

Madre uccide figlio, sconvolgenti le modalità

Sempre la vicina ha segnalato che il bambino aveva gridato sonoramente la sera prima: si erano sentite in maniera distinta le parole: “Per favore, mamma, smettila! Non lo farò più!”. Amelia è stata arrestata mentre si trovava in strada. Era stata vista fuggire all’arrivo della polizia, per poi vagare senza meta. Da quanto risulta, la Di Stasio, 23 anni, avrebbe dei problemi ed era convinta che il figlio fosse un cannibale. Sul suo telefono cellulare sono state trovare ricerche corrispondenti ai termini “come far morire un cannibale” e “come uccidere un cannibale”, dove avrebbe appreso che il modo più efficace sarebbe stato per l’appunto usare olio e fuoco. Il padre di Antonio, Ralph, si è detto sconvolto al pari dei nonni ma spera che la moglie venga aiutata: “Ha bisogno di un sostegno, è molto malata”. Un’altra tragedia era avvenuta soltanto due settimane fa in Galles del Sud, con una giovane madre single che ancora piange la morte di due dei suoi tre gemellini di soli 5 mesi. Ma per lei è arrivato un nuovo, atroce dolore nel giro di pochissimi giorni.

S.L.