Bambina abbandonata tra i coyote, non voleva bere il suo latte

bambina abbandonata
Sherin Mathews (Websource/Mail.uk)

Oltrepassa i limiti dell’assurdo la vicenda di Sherin Mathews, una bambina abbandonata a soli 3 anni per punizione. E tutto perché non voleva bere il suo latte. Con questa banale motivazione suo padre, Wesley Mathews, ha preso l’incredibile decisione di sottoporla a qualcosa che nelle sue intenzioni sarebbe dovuto servire per disciplinarla ed insegnarle ad obbedire. L’uomo, residente a Richardson, nello stato americano del Texas, ha imposto alla povera Sherin di restare da sola vicino ad un albero non lontano da casa loro, imponendole di non muoversi per alcun motivo al mondo. E subito dopo è andato via, lasciandola incustodita ed esposta ad un possibile rischio. Infatti quella zona è infestata dai coyote, cosa della quale l’uomo era consapevole.

Bambina abbandonata in mezzo ai coyote, qualcosa non torna

Quando poi è tornato per riprendere la bambina abbandonata, quest’ultima non c’era più. E da allora è cominciata una ricerca urgente di Sherin. L’ultima volta che è stata vista la piccola indossava dei leggings neri ed una magliettina rosa. Suo padre nel frattempo è stato accusato formalmente di abbandono di minore. L’uomo dice di averla lasciata sola solamente per 15 minuti, ma non si capisce come mai abbia chiamato la polizia ben 5 ore dopo la scomparsa. La polizia, che lo ha arrestato e ha fissato la cauzione a 250mila dollari, ha sequestrato anche le sue auto per la ricerca di eventuali e potenziali prove. Nel frattempo la ricerca da parte delle forze dell’ordine, condotta anche per mezzo di cani molecolari, non ha dato alcun esito. Un’altra assurda tragedia con delle similitudini era invece finita in tragedia, e per la piccola vittima coinvolta le conseguenze sono state atroci.

S.L.