Germania, rintracciata la bimba che si temeva vittima di abusi

Una bambina di 4 anni vista in un video di abuso su minori è stata tratta in salvo dopo un appello diramato dalla polizia a livello internazionale su tutto il territorio europeo. Sono state le forze dell’ordine tedesche nello specifico a trarre in stato di arresto un uomo, fortemente indiziato di aver commesso delle orribili nefandezze sulla piccola. Le autorità avevano deciso insolitamente di pubblicare le immagini in questioni, reperite sul cosiddetto ‘web oscuro’, e tutto questo nel tentativo di rintracciare la bimba ed il suo stupratore pedofilo. Gli agenti hanno svelato che  ci sono stati gravi violenze sessuali, tali da prefigurare il reato di abusi su minori e non solo. I fatti sarebbero andati avanti tra l’ottobre 2016 e lo scorso mese di luglio, e le immagini trovate sui siti pedofili erano così vili che hanno provocato un forte senso di disgusto anche in alcuni inquirenti. Ora il caso è chiuso, con la bambina finalmente al sicuro ed il maniaco perverso attualmente in custodia.

Abusi su minori, la linea forte scelta dalla polizia

Ulteriori informazioni verranno rilasciate prossimamente. Il procuratore generale Georg Ungefuk, dell’Ufficio Centrale per la lotta contro la criminalità informatica, ha dichiarato che il pedofilo è di nazionalità tedesca, così come la bimba. L’uomo si trovava all’interno di un appartamento quando la polizia teutonica ha fatto irruzione per arrestarlo. Secondo la ‘Bild’, il luogo del blitz sarebbe da ricercare nella Bassa Sassonia. Le immagini delle quali si sono avvalse le forze dell’ordine erano state rilasciate lunedì, e le stesse hanno giustificato la loro scelta alquanto inusuale di rendere pubbliche delle foto e dei video dai contenuti forti in quanto le altre possibilità intraprese non avevano portato a niente di concreto. La vittima si trova adesso in cura presso degli psichiatri specializzati nel dare sostegno ai bambini. qui da noi aveva tenuto banco invece la vicenda degli abusi su minori compiuti da un pedofilo a Milano. Una delle sue piccole vittime ha parlato di quanto subito.

S.L.