La povera Emily: a 4 anni ha avuto il ciclo e a 5 è in menopausa

Emily Dover
(GoFundME)

Incredibile la storia della povera Emily Dover, una bambina australiana del Nuovo Galles del Sud che soffre della malattia di Addison. Si tratta di una patologia rara che colpisce le ghiandole surrenali e che va a colpire la produzione di ormoni fondamentali per la vita come il cortisolo e l’aldosterone. Il risultato sulla povera Emily è devastante. A 5 anni pesa 44 chili, le è cresciuto il seno, ha avuto l’acne e ha già avuto da un anno le mestruazioni. Ora inizia a mostrare i primi segni di menopausa. La mamma Tam, intervistata dai media inglesi, spiega con grande rammarico: “La mia Emily non ha mai avuto la possibilità di essere una bambina piccola”.

La donna spiega che la bimba è consapevole della sua situazione, ma che la difficoltà è accettare gli sguardi e i commenti delle sue amiche che ovviamente non capiscono cosa ci sia dietro alle condizioni della loro coetanea. La mamma spiega che i primi sintomi della malattia si sono manifestati già ad una settimana dalla nascita. La crescita era molto più rapida rispetto alla norma e la bimba aveva grossi problemi a dormire. A 4 mesi aveva già le dimensioni di una bimba di un anno e a soli due anni le è spuntato il seno e sul suo volto è apparsa la classica acne pre-adolescenziale. Ci sono voluti 4 anni perché i medici capissero che si trattava di malattia di Addison, un morbo che solitamente colpisce solo gli adulti dai 30 anni in su. Nei rari casi in cui la malattia avviene su dei bambini gli effetti purtroppo sono proprio quelli segnalati in Emily, con una pubertà estremamente precoce. Come se tutto ciò non bastasse la malattia provoca anche segni di autismo e attacchi d’ansia. La famiglia di Emily ha aperto una raccolta fondi su GoFundMe per sostenere le costosissime cure ormonali alle quali deve sottoporsi.

F.B.