Torna a casa in bici dopo il turno in ospedale: muore travolta da un camion

(Websource / archivio)

“Bella, determinata, premurosa e avventurosa”: così chi la conosceva bene ricorda Suzanna Bull, detta “Suzie”, la 32enne dottoressa in tirocinio come medico di base morta lo scorso lunedì in un tragico incidente stradale. La donna è stata travolta da un camion mentre stava tornando a casa sua in bicicletta, terminato il turno in ospedale, nel traffico dell’ora di punta di Birmingham, in Inghilterra. Da qualche mese stava facendo esperienza presso il Birmingham Children’s Hospital, dove si era fatta apprezzare come una giovane professionista preparata, disponibile e ben voluta da tutti. La sua prematura scomparsa lascia nella più profonda disperazione i familiari, gli amici e chiunque aveva avuto la fortuna di conoscerla.

Suzanna è stata dichiarata morta sul luogo dell’incidente, avvenuto alle 16 (ora locale) all’incrocio tra Edgbaston Road e Pershore Road. Ogni tentativo di rianimarla da parte dei soccorritori, giunti subito sul posto, è stato inutile. Il conducente del camion si è fermato subito dopo il violento impatto e sta ora collaborando con la Polizia nelle indagini di rito. “Era una giovane dottoressa con un grande futuro davanti a sé”, dicono i suoi genitori. “Abbiamo perso troppo presto una figlia adorabile, una sorella perfetta e una cara amica per tanti”. Suzanna era cresciuta a Farnsfield, nel Nottinghamshire, e aveva completato i suoi studi di medicina all’università di Birmingham. Il sergente Alan Wood, della West Midlands Police, ha rinnovato l’appello “a tutti i testimoni dell’incidente a farsi avanti e fornire qualsiasi informazione utile alle nostre indagini”.

EDS