Mariya Iskra: tragico epilogo per la 19enne scomparsa

Mariya Iskra
Mariya Iskra (Facebook)

E’ stata trovata morta questo pomeriggio intorno alle 16 Mariya Iskra, la ragazza di 19 anni scomparsa da Cupramontana. Da cinque giorni non si avevano più notizie e veniva cercata ovunque. L’ultima volta è stata vista nella zona del Luna Park appena fuori dal centro. La ragazza, quando è sparita, indossava cappotto beige, maglia grigia, leggins neri, scarpe sportive blu. Indossava anche sciarpa verde con frange e macchie marroni e nere. Nei giorni scorsi, i cani molecolari sembravano aver trovato una pista.

Purtroppo però si trattava di una speranza risultata vana: Mariya Iskra si era infatti tolto la vita in aperta campagna, impiccandosi. Il ritrovamento è avvenuto tra la gola del corvo e l’eremo dei Frati Bianchi, zona non distante dalla casa della 19enne. Le ricerche, in questi giorni, erano andate avanti senza sosta: dalla tarda mattinata di ieri e per tutta la giornata di oggi cinque squadre di vigili del fuoco, carabinieri in congedo e protezione civile hanno battuto palmo a palmo la zona intorno a Cupramontana, non tralasciando in particolare pozzi e laghetti.

Nei giorni scorsi, a ‘Chi l’ha visto?’ è intervenuto Francesco, il fidanzato di Mariya Iskra, spiegando che a suo avviso la giovane si sarebbe allontanata spontaneamente. In studio c’erano anche la mamma della ragazza e l’amica del cuore, Sara. Quest’ultima, alla fine del collegamento, ne ha approfittato per riaccendere il cellulare; in quel preciso momento le sono arrivati tre messaggi, in uno dei quali era stata condivisa la foto di una mano sulla quale c’era inciso, con un taglierino probabilmente, la lettera ‘M’. Quella foto si è rivelata ora, purtroppo, soltanto un macabro scherzo.

 

GM